assicurazione (salasso) auto

1385425_10201556719311769_851292119_n

È già novembre? Accipicchia come vola il tempo, sembra ieri che festeggiavo capodanno…mah, anche no, ste frasi fatte mi fanno sempre un po’ ridere, è logico che se si pensa ad un momento particolare dell’anno ci sembra ieri, ma insieme a quello ce ne sono altri milioni che popolano l’anno quasi finito

Comunque è novembre e con novembre arrivano un paio di scadenze “macchinose”, anzi se ci aggiungiamo anche quella del bollo auto che devo pagare entro settembre facciamo 3

Il bollo è a posto, adesso arrivano la revisione e l’assicurazione…la revisione non mi preoccupa, vado dai tizi dell’ACTV che per una volta sono bravi, comodi ed economici, il problema è l’assicurazione

Io notoriamente non sono una con il braccino, ma pagare cifre esorbitanti per avere un servizio che in altri paesi ha dei costi pari a circa la metà, un pochino mi dà fastidio!

Fino ad un paio di anni fa mi facevo svenare da una agenzia del Lido che mi seguiva da anni e annorum, ma quando ho visto lievitare il costo a circa 900 euro mi è venuto un colpo e ho fatto quello che non faccio mai mai mai: ho iniziato a tirare sul prezzo!

Niente, quelli facevano orecchie da mercante, sempre molto gentilmente, per carità, ma non c’era verso…addirittura la segretaria mi ha praticamente dato ragione quando le ho detto che a quel punto me ne sarei andata verso le agenzie on line!

E così ho fatto, tutto bene e tutto bello visto che pagavo meno di 600 euro, poi l’anno scorso mi arriva la nuova proposta e vedo che il prezzo è praticamente uguale nonostante non abbia fatto incidenti…ma non doveva calare? Boh, non ero in vena di ricominciare la trafila della ricerca di una nuova agenzia e ho pagato pensando che fosse un caso, che la crisi, che la congiuntura economica, ecc ecc

Però quest’anno avevo già la pulce nell’orecchio e appena mi è arrivata la vantaggiosissima proposta dei miei amici assicuratori ho fatto di nuovo quello che di solito non faccio mai mai mai, ma evidentemente sta diventando un’abitudine anche per me: ho ricominciato a rompere le scatole sul prezzo!

Mando una mail tutta pacata e gentile e dico che non mi pare per nulla vantaggioso che il premio anche quest’anno sia praticamente identico a quello dell’anno scorso, con una differenza di 10 euro (10 euro!) ma solo se pago con largo anticipo, altrimenti veniva pure un po’ più caro!

Ma dico io, ma chi sono, mamma natale? Proprio no!

Spedita la mail mi arrivano una serie di telefonate sul cellulare alle quali però non rispondo, voglio la carta che canta e il villan che dorme!

Devono aver capito l’antifona e così ecco una nuova mail in cui mi comunicano la proposta vantaggiosa: scalano di altri 25 eurini!

Ma mi hanno preso per cretina? 35 euro in meno dell’anno scorso?
Risposta sempre calma e pacata in cui gli dico che 35 euro in meno sono ancora pochetti e che ho trovato una agenzia che mi fa un prezzo di qualche centinaio di euro in meno e che se mi vogliono ancora tra di loro devono fare di meglio…sono ancora in attesa di risposta!

Così di nuovo cambio l’assicurazione, io che ero una stanziale, una pigra per quanto riguarda i contratti vari, anche telefonici (e anche qui a breve comincerò a darmi da fare!), adesso mi metto a smanettare on line per risolvere la questione, e devo dire che non me lo sarei mai aspettato da me, ma come diceva la Mannoia: “come si cambia per non morire (di fame sotto un ponte dopo aver pagato tutte le tasse!)” 😀

Ps: intanto si è svolta la maratona di Venezia e io che avevo avuto un barlume di follia e avevo pensato di iscrivermi all’ultimo momento poi mi sono complimentata da sola per non averlo fatto, visto che la giornata era la peggiore in assoluto che si poteva presentare: calda e umidissima!
Io già con il caldo normale schizzo abbastanza (non di velocità, di cervello!), poi con la nebbia agli irti colli che fa da bagno turco vado fuori di testa, mi sa che avrei fatto tutto il percorso passeggiando e maledicendomi per aver pensato di correre la venice!

elio

Il grande ironElio invece se l’è sciroppata tutta, e nonostante il caldo e i crampi ha migliorato pure il suo personale…troppo forte!

Ps2: ieri ho ripreso la bici da corsa che se ne stava sola e raminga in cameretta e reclamava un po’ di attenzione!
Ma sì, la giornata era bella e finalmente l’umidità schifiltosa di questi ultimi giorni era sparita, così ho chiamato il sempre santo Massimo che ha acconsentito a farmi da badante come al solito…in più avevo pure una ruota a terra e così gli ho chiesto aiuto anche per la riparazione, ma poi ho pensato che prima o poi avrei dovuto pure imparare a sistemare ste robe, non si sa mai nella vita…ma speriamo di non dover mai forare in gara, anche perché in quel caso mollo tutto e chiamo gli addetti allo staff…o un taxi!

ruota

Comunque mi sono vista un bel tutorial semplice semplice che mi diceva passo passo cosa fare, e ho seguito le istruzioni passo passo…alla fine è andata e la ruota ha retto, quindi mi rifaccio i complimenti da sola e mi do’ la medaglia di “grande artista della ruota”! 🙂

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...