oscar

locandina

“La grande bellezza” non l’ho ancora visto, ieri ci ho provato ma…ma lo so che Sorrentino è tanto tanto tanto bravo e buono e bello ma per me è un po’ palloso e così ho mollato presto e mi sono fiondata in salotto a divertirmi con Hell’s Kitchen insieme al nipotino che si faceva della gran risate a vedere quel matto di Gordon Ramsey che strapazzava un gruppo di aspiranti chef

Sì, lo so che tra una trasmissione stupidina e un film nuovo nuovo che ha appena vinto l’oscar dovrei preferire quest’ultimo, ma questi discorsi me li potevo fare quando ero giovane e stupida, ormai sono vecchia e saggia e me ne frego di questi “doveri”!

hells-kitchen-2

Quindi sul film italiano non ho molto da dire, visto che non l’ho visto (bella frase, eh?), e da quel poco che ho visto mi pareva “La dolce vita” 2.0 (e preferisco l’originale), ma mi rendo conto che non ho visto quasi nulla dei premiati di quest’anno…e come sopra non so se recupererò, diciamo solo che naturalmente sono molto contenta che un italiano abbia vinto, e che non sia la solita storia ambientata nel periodo guerresco, con un'”Italy” ormai remota, cara solo agli stranieri, è già una bella cosa: basta con sto steeotipo degli “italiani brava gente”, non lo siamo mai stati e adesso lo siamo anche meno, siamo i soliti furbetti e pare che nella pellicola di Sorrentino la cosa salti all’occhio

Quindi bene per il premio, bene per il film che è sicuramente ben fatto e ben recitato dato che Servillo è sempre una garanzia (anche se il Mastroianni era un’altra cosa, non tanto per la bravuura, quanto per la figaggine!), insomma speriamo che sia un buon incentivo per il cinema italiano che stenta a sfornare prodotti che vadano oltre le solite commedie decenti ma nulla più, o addiruttura le puttanate galattiche a cui siamo ormai assuefatti a natale!

E a proposito di puttanate galattiche parliamo dall’unico film della notte degli oscar che avevo visto, cioè “Gravity”, che come si sarà capito non mi è piaciuto per niente, ne avevo già parlato nei post della mostra, e anche a distanza di tempo (e nonostante abbia sentito in giro delle incredibili recensioni positive!), per me resta un passo falso del mio amato Clooney

Gravity_GooglePlusHeader_02

Ha fatto incetta di premi nel settore degli effetti speciali e su questo nulla da dire, meritatissimo l’oscar sia per quelli visivi che sonori, ma oltre agli effettoni incredibili e davvero spettacolari io non ci ho trovato nulla, la storia sarebbe tragica ma a me veniva da ridere, mi sono annoiata e come già ho detto il figo non si vedeva quasi per nulla, inscafandrato in quasi tutte le scene, quindi anche l’unica gioia che mi pregustavo è stata vanificata dalla maledetta tuta spaziale supercoprente!

Bon, altri premi che posso commentare senza nulla sapere? Pronti, ecco qui la critica più coraggiosa del web!

L’oscar all’attore protagonista ha di nuovo ignorato il grandissimo Di Caprio che già era bravo da bambino e come il vino migliora con il tempo, speriamo che prima o poi si decidano a gratificare il suo ottimo lavoro, al suo posto è arrivato McConaughey (nome impronunciabile per noi latini!), che era un bel ragazzone tutto film e sport (ha fatto pure triathlon!), che già da un po’ aveva mollato i film stupidini per inseguire la statuetta, e finalmente ha capito che per sdoganarsi l’unica era trasformarsi da belloccio a bruttino, quindi via una marea di chili e con il volto emaciato ha centrato l’obiettivo

1390981791-dallas-buyers-club

Si sa, se sei bello ti tirano le pietre a Hollywood, mentre se sei un bello-imbruttito vinci l’oscar (vedi i precedenti della Theron e della Kidman), così eccolo scippare il premio al Leonardo…”Dallas buyers club” naturalmente non l’ho visto ma sarà sicuramente molto bello data la trama (malato di AIDS che negli anni ’80 mette su un gruppo di acquisto per i farmaci) e si è aggiudicato anche il premio per l’attore non protagonista al famoso Jared Leto, che oltre a recitare fa anche musica ad alto livello (con i “30 seconds to mars”) e se non sbaglio si diletta di arte o qualcosa del genere…insomma un tipo lanciatissimo, pure lui aveva già provato a vincere l’oscar ingrassando in modo imbarazzante in “Chapter 27” per interpretare l’assassino di Lennon, ma non gli era andata bene, stavolta è stato accontentato

jared-before-chapter-27--large-msg-120966151979

Le femmine che agguantano l’omino d’oro sono la Blanchett che è pure lei una certezza ma del cui film non so proprio nulla, mentre la Lupita Nyong’o di “12 anni schiavo” viene dal nulla e ho paura che è lì che finirà: dare premi di questa portata a chi non ha un background di un certo peso può portare alla rovina…speriamo bene

Lupita12yas_2784544b

Non mi pare ci sia altro, a parte la scandalosa decisione di ignorare il bellissimo film di Scorsese, che è anche molto divertente, al contrario degli altri film premiati (e per i maschietti è pure pieno di gnocca!), direi che posso chiudere qui con la critica degli oscar basata sul nulla…mica male no?, mi sa che mi proporrò come critica cinematografica per qualche giornale, non serve neanche che mi paghino il biglietto per andare al cinema, gli butto su una recensione anche “a secco”! 😀

Wolf-of-Wall-Street-recensione-anteprima

Annunci

3 pensieri su “oscar

  1. Che figa che sei:)
    Le recensioni senza veder i film:-)

    Lieta abbia vinto sorrentino, che non amo particolarmente, ma questo film aveva il piglio giusto per piacermi:)
    Poi, ahimè, gravity m’è piaciuto parecchio, chi se ne frega se non si vedeva il george, infatti s’è beccato, giustamente, la miglior regia:)
    Poi wolf: bello, nonostante di caprio, che non amo -strano eh- particolarmente:)
    E nel film compare macccoso, quello che ha vinto per il bellissimo Dallas buyers: ebbene, lui, in 5 minuti straccia di caprio
    Avrebbero dovuto dargli un oscar per quella breve parte 🙂
    Po lo schiavo: meglio hunger, se devo dire
    Ma film di gran impatto
    Lieta, quindi per i premi. Anche se avrei premiato, come miglior film: Nebraska, intimo e dolcissimo
    (Non abbiamo gli stessi gusti, già:-)

    1. io matthew l’ho sempre amato, a me piacciono i fighi biondi con gli occhioni azzurri quindi lui era nel pantheon, è bravo, si è impegnato e quindi bene l’oscar, per carità, ma trovo che il leonardo lo meritasse già da anni, continua a sfornare interpretazioni che sono una meglio dell’altra: quando il mcconaughey era ancora fermo alle minchiate con la lopez, lui aveva in cantiere gangs of new york…devo dire altro?! 🙂

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...