news

Lo so che la vita è così, un po’ ti lascia lì, nel tuo brodo a raccogliere energie (e a romperti le palle!), poi di colpo ti sciorina una serie di novità una dietro l’altra che ti devi destreggiare come un giocoliere con i piatti cinesi
Citazione messa non a caso, ma per buttarvi lì la meravigliosa “Like spinning plates” dei miei amati RH, qui nella bellissima versione balletto da “Radio & Juliet”…un’opera d’arte:

Comunque è sempre così: per settimane non hai inviti a cena o a qualsiasi evento che ti scolli le ragnatele dal sedere ben incastonato sul divano e poi improvvisamente ecco che ci sono due pizze, una cena e una grigliata a distanza pericolosamente ravvicinata! 😀

Oddio, bisogna anche dire che se quando ero giovane e stupida e imbranatina passare i periodi di “secca” era un po’ meno agevole, adesso che sono vecchia e saggia e più sgamata ho diverse risorse che metto in atto: prima di tutto ormai sono spesso io l’organizzatrice di serate/viaggi/puttanate varie, quindi non ho problemi di carenze, e poi contrariamente alla verde età dagli ormoni impazziti adesso non mi dispiace per niente passare la sera a vedere un film sul divano…anzi, la trovo una delle gioie della vita!

Che è successo? Ho una serie di inviti? No, al momento tutto procede con una serata qui e là insieme agli amici vecchi e nuovi, tutto bello e tutto perfettamente incastrato tra serate divaniste, in cui fra l’altro mi godo tutti gli episodi di “Sex and the city” in DVD prestati dalla vicina di casa che condivide con me la passione per il nostro telefilm di riferimento, la nostra bibbia infallibile, la nostra fonte di divertimento e di riflessioni sui massimi sistemi! 🙂

Sex-and-the-City---Serial-Tv_cover_u

Ok, e allora? No, niente festoni, tutto è riferito al lavoro, quello sì fonte di smarronamenti epocali, che come ben sapete cari affezionati lettori/care affezionate lettrici (mi gira di fare la femminista) ultimamente non va alla grande, anzi diciamo pure che va alla piccola!

Tutto comunque procedeva nel suo brodino di pollo: il caposala continuava nella sua imbranataggine, il primario nella sua ignavia, io mi arrabattavo a cercare di salvare il salvabile con qualche risultato
Poi la notiziona: il caposala se ne va! Yes! L’ho già detto ma lo ripeto: yupppiiii, yesss, wow!

Come è successo? Boh, le notizie faticano a trapelare, di certo comunque c’è che io mi ero un po’ rotta della situazione stagnante e del fatto di dovermi accollare durante i periodi in cui sostituivo il coordinatore di una serie di rogne che invece avrebbe potuto/dovuto risolvere o almeno affrontare lui, invece naturalmente tutti i problemi restavano sempre lì a macerare finchè non arrivava la sempia che cominciava a smanettare in tutti i modi per fare andare avanti il carrozzone

caposala2

All’ennesimo problema allegramente ignorato dal caposala e che io ho come al solito cercato di risolvere mi sono arenata davanti al primario che non mi ha dato molta corda, anzi per nulla!
Così mi sono detta: machimmelofaffare? Parolina magica che se pronunciata quando in un triathlon sono alla frutta mi diverte e mi fa sorridere tra me e me, tanto che mi riempie di energia per lo sprint finale, mentre sul lavoro mi apre una visione nuova: eh sì, machimmelofaffare? Io non sono nulla, sono l’ultima ruotina del carro, non ho alcuna carica, non ho il “potere” e diciamolo pure, non ho neanche lo stipendio a fine mese!

A me dei soldi non me ne è mai fregato, mi basta avere quel tanto che mi serve per pigliarmi qualche sfizio, non voglio accumulare dollari nel deposito per tuffarmici dentro, ma francamente ritrovarmi a sbattermi ogni due per tre senza alcuna gratificazione né morale né economica non mi pare decisamente il massimo!

0011_zio-paperone

E allora via di letterina al primario e ai colleghi in cui declinavo le dimissioni da sostituta caposala: basta spaccamenti, basta muri di gomma, basta rogne rognose…che se le sfanghino quelli che stanno sugli scranni appositi e che si pigliano gli eurini al 27!

Aaahhh, che liberazione! Mi ero data volontariamente la zappa sui piedi solo ed esclusivamente per il bene del reparto, non certo per smania di potere o cavolate simili, e se tutto fosse girato normalmente avrei anche potuto continuare, ma francamente non ci tengo per nulla a rovinarmi il fegato a causa dell’inettitudine degli altri: che si arrangino e fine!

Mi dispiace per i colleghi che si ritrovano spaesati perché ora sarà qualcuno di loro a dover fare le sostituzioni, ma io ho già ampiamente dato!
Dopo la lettera mi aspettavo di essere chiamata dal primario, che invece ha chiamato tutti gli altri per sapere se erano d’accordo con me sull’analisi pessima della situazione, e ha avuto la loro conferma, dopodiché è arrivata la notiziona! Yess, yuppii, ecc ecc 😀

fuochi-balloon-artist
[stavolta mettiamo quelli sull’acqua!!]

Che sia una conseguenza? Boh, in realtà era scaduto il suo mandato e non avendo mai fatto il master, indispensabile ormai per ricoprire quel ruolo, sarebbe tornato alla qualifica di infermiere (fra l’altro mooolto più consona), e giustamente gli è stato consigliato di non rimanere nel servizio in cui aveva svolto invece le funzioni di capo…così se ne va chissà dove a fare il mutolino e a bofonchiare: non invidio i suoi nuovi colleghi! 🙂

E noi? Che facciamo? Chi farà il caposala? Boh!
Io ormai sono talmente oltre che se non mi viene chiesto in ginocchio di prendermi sta rogna aggratiss (perché di questo si tratta, al momento) non ci penso manco lontanamente, e visto che non succederà nulla di simile è evidente che non sarò io il capo…aspettiamo e vediamo

In compenso sempre per la legge di Murphy- Lucia secondo cui tutto si accumula e si diluisce nel tempo, ora che già c’era la ribollitura di eventi lavorativi sono usciti ben due concorsi per due posti di coordinatore, a cui naturalmente parteciperò sperando che stavolta non mi capiti come un anno fa quando ho passato l’esame ma purtroppo per seconda, speriamo che stavolta riesca a sbaragliare tutti!

Così in questo marzo che pian piano si scalda (anche troppo!) mi ritrovo con una serie di novità impensabili fino a qualche settimana fa…speriamo che portino altre novità sostanziose!

1743508_10202377977002698_909502645_n

ps: Allenamenti? Dopo il test Conconi che ha certificato la mia camomaggine mi sto dando comunque da fare: mi cucco le solite due lezioni di nuoto a cui di norma ne aggiungo una terza di nuoto libero, in più allego una corsetta pre-piscina il martedì con un pazzo runner che va a 100 all’ora (io invece lo seguo da lontano e gli lascio sfogare l’adrenalina insieme al guru Massimo che sta tornando a correre), poi se capita e ho voglia e non fa freddo e tutto l’universo gioca a mio favore esco anche per un giro in bici, che resta e resterà sempre la mia bestia nera e se continua così non so proprio come mi sfangherò i 90 km del Challenge di Rimini! 🙂

Dimenticavo che spesso e volentieri anche la domenica mi butto in strada con un’altra corsa bella allegrotta perchè seguo altri assatanati che mi trascinano oltre i miei limiti e la mia pigrizia…insomma direi che non mi lamento, anche se ho scoperto che in realtà basta fare 7 minuti di esercizi al giorno per essere in forma, e quindi a breve basta allenamenti, via con i 7 minuti! 😀

cliccate qui e avrete il web trainer: start! 🙂

ps2: E a proposito di Radiohead (che mi hanno lasciata orfana!) e di corsa ho scoperto che non sono l’unica al mondo che si mette i RH nelle orecchie quando va a corricchiare in solitaria, infatti con grande stupore ho letto questo post su questo ottimo sito per runners…ho un gemello astrale! 😀

Annunci

4 pensieri su “news

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...