5.30

10407470_10203310683839786_5504663862408116941_n

Yyaaahhhhwwwnn! Uno sbadiglione mi sfugge inaspettato…oddio mica tanto inaspettato, sono al lavoro che cerco di connettere e di non fare cavolate dopo essermi svegliata all’alba, anzi moooolto prima dell’alba, visto che erano le tre all’incirca!

10409114_10203310677159619_2358380388041260573_n
[questo è già l’orario di uscita di casa…prego notare!]

Sono impazzita? Un po’ sì, ma questa è solo una dote, infatti la mia pazzia mi permette di godere di esperienze bellissime, tipo la corsa alle 5.30 del mattino!

Era già da un paio di anni che mi ripromettevo di mettere la sveglia ad orari allucinanti per scorazzare giuliva in mezzo a tanti altri matti per una Venezia silenziosa e priva dei turisti-cavallette, solo che poi o per a o per b c’era sempre qualche intoppo, stavolta però sono decisa a non perdere l’occasione e mi iscrivo, così poi sono obbligata ad andarci! (è ormai la mia tattica consolidata!:D )

10494840_10203310676519603_6365732156936347125_n

E così balzo sul letto come uno zombie alle tre del mattino, mi faccio la mia colazione energetica, cioè il solito caffelatte e biscotti, mi lavo e mi vesto e via verso nuove avventure!

La fida biciclettina mi serve anche a quest’ora e passando per il lungomare mi stupisco di trovare una serie di nottambuli che gironzolano intorno al baracchino degli hot dog e chiacchierano sulla terrazza di fronte al casinò, aspettando il sorgere del sole, o almeno credo

Vabbè, supero il gruppuscolo e arrivo al vaporetto, che è naturalmente quasi deserto: chi cacchio vuoi che vada in giro a sta ora? Solo io e altre 4 persone, di cui una con maglietta della corsa già infilata, ma non mi pare una faccia simpatica quindi non attacco bottone, e poi ho un po’ di sonnetto e approfitto per chiudere gli occhietti!

10352335_10203310678279647_1780133697242799825_n

Via verso Venezia! Il chiarore comincia a delineare il punto in cui si leverà l’astro diurno (che poetica!) e vedere la città che passa dalla notte al giorno è davvero una cosa stupenda!

Comincio a fare foto, ma ormai siamo all’accademia e devo smontare, volo verso la sede di lavoro dove mollerò zaino e ambaradàn vari per infilarmi la maglietta arancione, piazzo un foglietto per la signora delle pulizie avvisandola che oggi arriverò molto presto e che se sente dei rumori non mi faccia un colpo, e via verso le zattere

Già nella calle nizio a vedere arancione qui e là, appena esco un muro di runners magliettati arancionati mi si para davanti…ma quanti matti ci sono?

10384820_10203338163409090_4575323795326785982_n

Ok, ok, tutto bene e tutto bello, ma adesso come trovo Elio? Mi guardo intorno e non lo vedo, confido sul fatto che è uno stangone ma ce ne sono tanti…vabbè, proviamo a tirar fuori il telefono e chiamiamo…drrriiiiin ddrrriiiinnnn, niente da fare, o non lo sente o non ce l’ha dietro

È la seconda che ho detto, perché dopo 20 secondi lo trovo e mi conferma l’ipotesi…nel frattempo ho già beccato altri 4 amici/conoscenti che non sapevo sarebbero venuti…pare che l’essere vestiti tutti uguali faciliti i riconoscimenti!

10429448_10203338163609095_7258529029579062659_n

Bon, ore 5.30, VIA!
Partiamo con calma, io non ho nessuna intenzione di strafare (come sempre!) e dico subito al fratellone che se vuole può andare avanti, ma lui prende la gara per quella che è: una gita divertente e meravigliosa in una città addormentata

10441075_10203338166609170_5245628065859238480_n

Che bello, è uno spettacolo continuo, Venezia è proprio bellissima, e senza le mandrie di invasori ritrova la sua vera dimensione raccolta e magica

Anche noi con il nostro serpentone colorato contribuiamo a renderla ancora più bella, e io mi scateno a fare foto ogni volta che posso…non posso perdere certi attimi!

10372520_10203310681079717_3654118240277442922_n

Ponte dell’Accademia, via XXII Marzo, piazza S.Marco con il paròn de casa che ci guarda dall’alto, si gira in riva e salutiamo il Lido e l’oriente, poi di nuovo all’interno fino a Rialto, un piccolo giro e di nuovo alle Zattere per l’arrivo

10422246_10203310681959739_8958985776229208692_n

Come, già finìo? Eh, siamo troooppo veloci, anche quando vogliamo andare piano! 🙂
Che meraviglia! L’unico problema è che adesso mi tocca andare al lavoro! Vabbè, per fortuna oggi posso contare su colleghe in gamba…anche perché sennò sarebbe stato un problemino!

Solo un’altra volta mi sono ritrovata a lavorare con un sonno così potente, ed è stato nei miei verdissimi vent’anni quando ad un Redentore mi sono scatenata per tutta la notte in vista della mega dormita mattutina, mentre alle 8 mi hanno chiamato perché la collega si era ammalata (ma giusto quel giorno?), e purtroppo mia mamma non era in grado di dire bugie, così mi ha svegliato e mi sono ritrovata senza neanche capire come dietro ad un bancone a servire cappuccini e aranciate…fra l’altro in questo ordine, perché ricordo ancora che il primo cliente che mi ha dato lo scontrino si è ritrovato un’aranciata con il latte dentro!!! 😀

Ma bando ai ricordi redentoreschi, oggi mi godo anche il sonno al lavoro, ma programmo già la prossima 5.30, ispirandomi ai consigli di non ricordo quale triathleta (con sto sonno non me lo ricordo no!), cioè di farsi la corsetta bella rilassata, bere qualcosa all’arrivo, saluto degli amici terrafermisti e via di nuovo di corsa fino a S.Elena per finire l’allenamento!

Mica male! Poi ricordo che il triathleta si faceva una bella doccia e andava al lavoro…io questa parte la modificherei in: bella doccia e a nanna! 😀

Andata, il prossimo annoi mi piglio il giorno di ferie e mi godo una bella corsetta in giro per la città che dorme, e se riesco a trascinare qualche altro matto facciamo il “Gruppo vacanze Lido!”

10357114_10203302055024071_1664342524463276911_n

Ps: nel frattempo ho corso anche la prima tappa della “Coppa del Presidente”, cioè la prima di tre gare al Lido, che si è svolta in diga a S.Nicoletto
Una bellissima serata, conclusa con un’altrettanto bella serata in pizzeria, dopo una corsa che io ho onorato correndo a velocità inusuali, cioè quasi ferma, ma in compenso ho scattato un album di foto e ormai mi ritrovo con il titolo di “Fotografa ufficiale”…che è il titolo a cui tengo di più!

10407807_10203338166209160_6800134140640940497_n

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...