l’estate sta finendo/iniziando :)

10647200_10203839417257791_1118096423593315772_n

E’ stata l’estate più bella del mondo per me, fresca, mai afosa, un po’ piovosetta, lo ammetto, ma a me che abito a due passi dalla spiaggia che mi frega? Io comunque o di riffe o di raffe mi sono goduta un bel numero di giornate spiaggesche o dighesche, al contrario di tutti i poveri campagnoli che invece non hanno neanche iniziato ad abbronzarsi! 🙂

1620826_10203725162121484_4555713733249659312_n

Mi dispiace veramente per loro, e per chi si è visto rovinare le ferie da acquazzoni a gogo, ma io invece sono la donna più felice del mondo, fosse per me ci vorrebbero sempre estati così…più o meno!
Il bello è che adesso invece comincia la bella stagione, il sole scalda e il cielo è terso, il mare è limpido e invitante e la spiaggia è praticamente vuota: il massimo!
Così ogni volta che posso me ne vado a spaparanzarmi in spiaggia scaldata dal bel sole di settembre, mentre i bagnini svuotano le capanne e i gabbiani si riappropriano della loro casa

10659323_10203827974811737_1897291874993707504_n

Insieme a pochi fortunati ce ne stiamo belli paciarotti sui nostri asciugamani e ammiriamo i nuotatori tenaci e i passeggiatori oltranzisti, qualche sparuto gruppuscolo di turisti che furbamente invece di andare ad ammazzarsi in mezzo alla bolgia delle calli veneziane si cala la braga (in senso letterale!) e sguazza per un ultimo bagno nell’adriatico
E chi sta meglio di noi?

10639600_10203839417497797_2061633835606596584_n

La vita da single nel frattempo scorre placida e rilassata, mi godo la casa vuota e mi organizzo la vita come cazzo mi pare…ops, mi hanno detto che scrivo troppe volte cazzo, cazzo! 😀

Anche ieri sera ho cenato al ritorno dal corso di nuoto (dove il mio motoscafo privato quest’anno è un giovine di Pellestrina che va a 100 all’ora e io per stargli dietro arrivo alla fine completamente distrutta: strano, sono giovane e forte!), e quindi erano ormai le nove passate, poi visto che ero di buzzo buono mi sono impiantata a cucinare le verdure comprate fresche fresche al mercatino, e così mentre mi guardavo la grande Gena Rowlands in inglisc, inframmezzata dal grande Dustin Hoffman nel laureato pure in inglisc, mescolavo le melanzane e controllavo le carote

34279

Così cucinando e guardando la provincia americana, sono arrivate le undici e passa: urk!
Basta, via mestoli e pignatte, sistemiamo la cucina, prepariamo la moka per domani e via a nanna che va bene fare il c… che mi pare, ma a dormire ci devo andare lo stesso! 😀

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...