il divanetto malefico

Aaaaaahhhh…domenica: ci si sveglia con calma, colazione felice con il sole che fa capolino dalla finestra e con la tv su puttanate rilassanti…insomma goduria allo stato puro

Poi sempre con moooolta calma ci si lava e ci si veste e poi sempre con calmissima si decide se è il caso di dare una pulitina alla casa prima che arrivino i NAS a mettere i sigilli…ma sì! 😀

Così tranquilla e beata mi appropinquo a riordinare, con la radio in sottofondo e nessuno che gira per casa, e pian piano sanifico tutte le 200 stanze del castello

Arrivo all’ala sud e come al solito tiro una pedata involontaria al divanetto ikeoso che mi guarda malefico: eh ma ormai hai le ore contate brutta bertuccia, mobile inutile e dannoso!

4635cc0b-819e-40a2-af90-663be25a5324_det

Sì, finalmente te ne andrai da casa, finalmente non mi ritroverò con botte e lividi sui piedini di fata, per non parlare delle unghiette degli alluci che a turno venivano mazziati dalle minidoghe maledette!

Di che si tratta? Di una invenzione assurda, di un passo falso da parte di un’azienda altrimenti illuminata, di uno scherzo di cattivo gusto del designer che ce l’aveva con i piedi della popolazione mondiale e ha ideato la ghigliottina perfetta per distruggerli!

1_ikea_grankulla_futon_sofa_bed_instructions_10

È un divanetto in posizione 1 (orrendo, fra l’altro) che se viene steso a terra in posizione 2 diventa una specie di letto-futon, in entrambi i casi il pericolo per le estremità inferiori è altissimo!

Ma pure se lo si chiude del tutto nella posizione 3: le listarelle di legno sono sempre in agguato e la deficiente ci andava a sbattere a oltranza!

Era entrato in casa per fare da giaciglio alla coinquilina, e così ad ogni pulizia della stanza rimediavo il livido di circostanza, poi è finito nel dimenticatoio, sostituito da un letto vero (finalmente!) e se ne stava in agguato nella cameretta degli ospiti, pronto ad azzannarmi pure da chiuso…e ci riusciva!

Ora faceva bella mostra di sé, offeso a morte per sentore della morte imminente, nell’angolo più remoto dell’ala sud, e io attendevo con trepidazione la sua dipartita!

sofabeds-cheap-551471209272060881

Dopo una serie di contatti con persone di varia estrazione e vario grado di parentela/amicizia alla fine è venuta fuori una coppia che se lo sarebbe portato volentieri in casa per la camera dei ragazzi…contenti loro!

Ieri alla vista del catafalco orrendo e all’ennesima maledizione dopo l’ennesimo livido non ci ho più visto e li ho contattati: quando venite? Perché sennò questo stramaledetto divano del cazzo se ne va verso la discarica!

cassonetti_raccolta_differenziata_vignetta

In realtà ho detto che c’era una collega interessata: nulla di più falso, in realtà non ce la facevo più e sapevo che se non davo loro un po’ di strizza avrebbero tergiversato per saecula et saeculorum, con me che convivevo ancora per millenni con il complemento d’arredo più bastardo dell’universo!

Eh no! Qui chi comanda sono io! infatti il trucchetto dell’opzione due per il ritiro della schifezza funziona alla grande: domani mattina ci vediamo! …perfect!

Il domani mattina è arrivato e oggi, alle ore 10.17 ho liberato la casa dalla minaccia malefica lanciando un ululato di soddisfazione verso la luna (anzi, il sole) mentre i miei piedini hanno fatto la ola!!! 😀

Bon, un altro strafanto che non rompe più le balle, anzi i piedi…adesso con calma riprendiamo in mano tutta la disposizione mobiliare e rimettiamo tutto in posizione strategica, come ho già iniziato a fare in cucina (spostamento di stoviglie e barattolame vario, riordino di armadietti, lancio senza appello nella spazzatura di milioni di vasetti inutili!) e in salotto, dove per forza di cose c’è stata la rivoluzione dato l’addio del divano (quello serio!) e di una parte del mobile da parete

Eh già, piano piano questa casa diventa mia a tutti gli effetti e mi piace sempre di più…ma non mi ci affeziono troppo, visto che a breve vinco al superenalotto e mi compro la villa! 😀

brand

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...