quadri e topolini e ironman…e mezzi secoli in avvicinamento! :D

Il divanetto è partito, e anche qualche altro ammennicolo tipo sottobicchieri vari, libri di cucina, stampe ecc ecc
Non sono ancora riuscita a piazzare un paio di candele che languivano da anni sopra un mobile, dimenticate e reiette per ovvie ragioni…magari però trovo qualcuno che apprezza questo tipo di soprammobili, potrei mettere una foto su fb e vedere come va! 😀

10578617_10204021668573960_1818271547_n

Oltre alle candele anni novanta sto anche smantellando le pareti, eliminando tutti i quadri che appartengono all’ex coinquilina e che io non amavo particolarmente!

È una bella sensazione quella di staccare dal muro una foto che non hai mai trovato granchè bella, e piazzarci al suo posto qualcos’altro…così piano piano la casa sembra sempre più mia
La foto degli operai dell’empire state building ad esempio non mi ha mai fatto impazzire, così come i due poster in cucina con tutti i tipi di pesci dell’adriatico: io il pesce manco lo cucino, lo mangio sono quando è già fatto! 😀

Sto già pensando a cosa mettere, magari un bel paesaggio scozzese, nel frattempo ho appeso dei vecchi utensili da cucina che danno un tocco etno-chic…o no?

10728668_10204041481709276_1375269996_n

Vabbè, qui si parla di cose che danno grandi soddisfazioni, mentre a breve dovrò cimentarmi con lo svuotamento del mobile del soggiorno e lì son dolori perché si parla della mitica collezione di Topolini della famiglia!
Decenni di Topolini e di Almanacchi quasi da collezione (anche senza quasi!) che mi guardano con aria accusatoria: non vorrai mica darci via!

10723494_10204041095139612_1811489179_n

Io non vorrei, ma in effetti il mobile deve andarsene quindi bisogna liberarlo, e la gran parte dello spazio è occupata da voi, cari libriccini su cui abbiamo passato le giornate (e le nottate, sotto le coperte con la pila!) dell’infanzia…ma anche dell’adolescenza…ma anche della giovinezza…ma pure dell’età matura, và! 😀

Insomma ci sono milioni di ricordi legati a quelle pagine e un po’ mi piange il cuore al pensiero di staccarmene, ma è cosa buona e giusta, per un paio di ragioni:

1 – il mobile se ne va e sarà rimpiazzato da qualcosa di ikeoso più piccolo, quindi non ci sarà spazio per la collezione

2 – la collezione è di tutta la Zanotti Family, non mia, quindi ho già mandato un bel messaggio cumulativo in cui li avviso della divisione dei pani e dei pesci

Ebbene sì, tra poco i fumetti di casa Zanotti prenderanno altre strade, così magari potrebbero essere valorizzati in qualche bacheca (ci sto già pensando per rimpiazzare i quadri brutti) o semplicemente riletti dopo tanto tempo…l’importante è che non siano mai venduti, in caso contrario il mio spirito perseguiterà i colpevoli anche dopo morta! 😀

10719530_10204041096459645_1693782146_n

Che altro succede?
La ricerca della casa è un po’ al palo, ne ho viste un paio di carine ma o per una ragione o per un’altra non fanno al caso mio, soprattutto per la ragione più logica: il grano! 😀
Lo sport è in fase calante pure lui, visto che per la prima volta in vita mia ho desistito dal correre una gara di cui avevo già il pettorale: si tratta della mezza maratone di Treviso, che si svolgeva domenica scorsa e di cui avevo preso il numero a 7 euro per una promozione ancora secoli fa
Solo che la data si è avvicinata a grandi passi mentre io lasciavo perdere la corsa per il caldo incombente, così sabato ho deciso che era meglio lasciar perdere e ho fatto benissimo visto che quelli che sono andati hanno affrontato un caldo umido da sauna: il mio clima ideale!

Invece visto che il sabato sera ero liberissima mi sono gustata l’Ironman delle Hawaii in cui correva Daniel Fontana con velleità di vittoria e Alex Zanardi con lo scopo di finirla entro le 10 ore

imhawaiirace_2014_030

Se al primo è andata molto male (33esimo), il secondo ha centrato l’obiettivo con 9 ore e rotti!
Io non sono riuscita a vedere tutta la gara, mi sono limitata a vedere partire i primi per la maratona ed era già tardino, poi però mi sono rifatta con i commenti, foto e filmati del giorno dopo, così ho capito che Fontana ha pagato una giornata no per la bici a causa delle gambe che non giravano e di una penalizzazione, mentre Zanardi si è sciroppato il tutto con grande energia e soddisfazione e ha già in mente la prossima sfida: e chi lo ferma più?! 😀

IRONMAN WORLD CHAMPIONSHIP 2014 HAWAII

Grandi atleti, sia chi è arrivato “sconfitto” ma ha tenuto duro per onorare la gara, sia chi ha vinto la sfida contro sé stesso e il destino…tutti e due ci impartiscono una lezione importante: nelle gare e nella vita le cose che contano di più sono la testa e il cuore, sono loro che guidano i muscoli e i nervi e ci fanno arrivare al traguardo!

varie e pranzo di gamiglia 11 ottobre 2014 026

Ok, ok, c’è stato pure il compleanno, ma visto il periodo di spending review non ho fatto fuochi d’artificio e non mi sono imbarcata in viaggi-premio (purtroppo!), invece ho preparato un paio di torte e le ho gustate in compagnia: ottimo modo di passare il compleanno che mi avvicina al mezzo secolo!

…il prossimo anno sono M3! 😀

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...