cronache di una “povera” single :)

L’altro giorno vado al lavoro bella tranquilla e mi sfango tutte le incombenze come al solito, anche se erano belle corpose visto che quando arrivano le feste per noi arrivano anche tutte le programmazioni per ovviare alla chiusura dell’ambulatorio…comunque me la cavo bella paciarotta!
Vado avanti tranquilla, e decido anche di ammollare un po’ di lavoro per il giorno dopo, così almeno riuscivo a uscire in un orario decente che non avevo più palle di stare là, e in più avrei finalmente potuto fare una corsetta che stavo programmando da tre giorni e che per una serie di ragioni non avevo ancora messo in pratica (leggi: pioggiapioggiapioggia e poca voglia di bagnarmi!)

Cattura4

Bon, esco verso le 16 e penso di andare direttamente con la biciclettina a fare spese alla coop e soprattutto di pagare la bolletta telecom che scadeva, così me ne vado tranquilla e giuliva alla coop di via fuga e mi rilasso come al solito arraffando qui e là tutta la roba in offerta, poi mi appropinquo alla cassa e ammolllo anche il bollettino

Firulì, firulà, tiro fuori il bancom… ma dove cazzarola l’ho messo? Pork, è restato nella tasca dell’altra giacca, ieri ho pagato la piscina (in ritardo perchè manco mi ricordavo più) e ho dimenticato di pigliare su la tesserina magica!
Manco mal che go anca ea carta de credito, et voilà, tiriamo fuori l’altra tesserina magica e via, più veloci della luce!

cardunicredit200

Macchè, la cassiera guarda la lince della flexia e mi chiede se è una carta di credito, eh sì, allora non può pagare la bolletta, ah no?
Eh no! Solo col bancomat o con i contanti!
Pork 2! allora via di corsa verso casa, molla giù la spesa e via di nuovo fuori per andare all’altra coop e finirla una buona volta con sto bollettino

Visto che ci sono chiamo pure il convalescente Max per bere uno sprizzino in compagnia e così lo trovo bello pimpante che fa i salti mortali…quasi! 😀

Pago io, ma no, pago io che ultimamente hai sempre fatto tu, ma sì, ma no, insomma alla fine la spunto e riesco ad offrirgli lo spritz, ma poi mi pentirò amaramente di questa mia folle generosità! 😀

Ciao ciao, ci vediamo, vado a pagare sta telecom del cacchio, firulì, firulà, giro di nuovo tra i corridoi più ampi di questa coop, piglio su due robe di numero e poi vado alla fatidica cassa, pronti col bancomat!
Per fortuna la cassiera mi piglia prima la bolletta e mi dice che deve fare separatamente i conti, no problem, via di codice, firulì firulà…niente! Di nuovo, firulì fir…nulla! Ancora, fir…nulla da fare, credito insufficiente!

bancomat-obbligatorio

It’s impossible! L’espressione mi esce spontanea ma le rotelline del cervellino cominicano a rigirarsi nel letto di dolore e intravedo il tunnel in cui sto entrando: oggi è il 5 del mese e mi ritrovo tutti i conti della carta di novembre, compresa l’assicurazione della macchina!
Accidentaccio! Anzi, porcaccia di quella porca miseriaccia di quel porc@xx’$!!!!!

Manco mal che la cassiera dà la colpa alla macchinetta, ma io comincio ad intuire che invece la colpa è del conto, evidentemente prosciugato! E adesso? Che faccio? Esco e mi attivo col cellulare per vedere se i miei dubbi amletici sono confermati, e infatti quando apro l’unicredit il numerino del mio estratto conto mi sbeffeggia irridendomi allegramente!

Ma pork! Per fortuna vedo che arrivo a pagare la bolletta, seppur per un pelo, se faccio un bel prelievo e ci aggiungo i soldi cash che ho in portafogli, così via di corsa in macchina (ore 18.30, la coop chiude tra un’ora), via di velocità allegrotta fino al bancomat del Gran Viale, cerca un parcheggio, comincia a piovere, non c’è da parcheggiare, ah finalmente un buco, molla l’auto e via correndo a perdifiato verso la macchientta sputasoldi!

2c44cf2746599d9cba7e3c407bc489fb537b78d80f948

Inserire carta, digitare codice facendo attenzione, bla bla, quanto vuole prelevare? Poco, pochissimo, giusto il necessario! Facciamo 55 euri?
Ma no, la macchinetta mi sbeffeggia pure lei: “è possibile prelevare solo tagli da 20, 50 e multipli!” e vaffa…vabbè, pigliamo 50 che dovrebbe bastare, ok, via più veloce della luce…ma no, non bastano, ho pagato gli spritz così adesso mi mancano giusto i 2 euro per finire di versare i miei amati soldini nelle casse avide della malefica telecom!

Torna al bancomat, ripreleva, stavolta 20 euro e poi via verso un’altra coop, con l’occhio all’orologio, visto che ormai sono le sette passate e tra poco chiude!
Uff, un po’ di fortuna, in cassa non c’è un cane, così mi piazzo davanti alla simpatica cassiera e spero che non mi dica che ormai non è più possibile pagarla per chissà quale motivo!
Ma no, lei è gentile e carina e finalmente tiro fuori dal mio povero portafogli scalcagnato la somma dovuta e tiro un respirone di sollievo: fiuuuuu!!!

Me ne torno a casetta meditando sulla vita, sui soldi e sulle bollette malvagie che ci rovinano l’esistenza…anche se devo dire che oggi è stata quasi un’avventura: mi pareva di essere Ray Liotta quando se ne va in giro cercando di sistemare la partita di roba, guidando e pippando coca con l’elicottero della polizia che incombe…no, eh? 😀

goodfellas-6

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...