sprint cavallino/alaska :D

Sono la campionessa mondiale di triathlon! 😀

Se, vabbe’, gavemo già capio!
Però ieri in effetti ho “vinto” lo sprint del Cavallino, tutto perché di donne come al solito ce ne sono ben poche (nella fattispecie 2!), e Anto si è persa nella frazione di nuoto per il freddo, dopodiché non è riuscita a recuperare il gap nei 20 km di bici, e così mi sono ritrovata talmente in vantaggio che era impossibile riprendermi nella corsa

18010370_10211078695595225_70271748937983315_n

Fra l’altro ho avuto la fortuna e la prontezza di pigliare due belle scie in bici, che mi hanno fatto balzare avanti alla grande, mentre da quel che ho visto lei non ha trovato nessuno da seguire, e con il vento che c’era al ritorno era duretta!

Insomma adesso senza volerlo mi ritrovo campionessa sociale di sprint, solo in virtù di un blando allenamento e soprattutto del mio assoluto menefreghismo! 😀

Eh già, nel triathlon è una grandissima dote, l’ansia molto spesso frega fior di atleti, in particolar modo nel nuoto, infatti c’è gente che di norma in piscina va mille volte meglio di me ma poi in gara si incarta e fa tempi biblici!

18058089_10211078702515398_7376021079325192170_n

Io invece come più volte detto me ne frego altamente e mi butto in mezzo alla tonnara senza alcun problema, così poi se riesco piglio anche lì qualche bella scia e vado come un motoscafo!

Stavolta ho anche un po’ toppato perché mi sono buttata in acqua per ultima, così alla partenza ho dovuto superare una serie di ragazze, però non sono riuscita a riprendere il gruppetto delle pazze furiose che mi hanno lasciato indietro di una decina di metri…così la nuotata è stata tutta in solitaria, per fortuna ormai mi oriento bene e ho deviato leggermente solo una volta, per il resto tutto benissimo, a parte il freddo becco!

Era da un po’ che non mi congelavo in quel modo, per la prima volta in vita mia ho gareggiato con 2 cuffiette e ne sono stata mooooolto contenta, ma le mani e i piedi erano dei ghiaccioli!

All’uscita mi sentivo come un surgelato uscito dal freezer, e levare la parte alta della muta non è stato così agevole come in altre gare, visto che le dita non rispondevano ai comandi!

17990946_948440315258468_6759883584460919237_n

Arrivo in zona cambio e il problema si ripresenta, dato che ancora adesso non capisco come cavolo fanno i pro a sfilare la muta in due secondi netti!
Tira, molla, cerca di pestare col piede e tirare con l’altro…niente, devo togliere tutto aiutandomi con le mani come al solito, peccato che le mani siano di un’altra persona e se gli dico di fare così loro fanno colà! 🙂

A forza di dai e dai arriviamo a sbattere sto scafandro per terra e iniziamo a vestire il piumino per la pedalata!
Ebbene sì, contrariamente al solito, stavolta ho troppo freddo e mi infilo un paio di maglie per non ritrovarmi davvero come una confezione di pisellini primavera!
Mai decisione fu più saggia, infatti per tutti i 20 km continuo a darmi un immaginario 5 da sola, dato che sto benissimo sotto la mia felpetta!

Bon, si finisce la temuta frazione e si va a comandare…par modo de dir! 😀

Però la corsa mi sconfinfera a nastro perché grazie alle temperature precipitate io che odio il caldo mi ritrovo a godere dei 5 km senza patemi e senza mai fermarmi, al contrario del mio solito quando c’è da sciogliersi sotto la canicola, il percorso è stupendo e mi diverto e mi lustro gli occhietti a vedere i primi ragazzi e ragazze che vanno come treni, davvero spettacolari!

18058071_10211078713395670_6467259694131997542_n

Ok, vedo tutti gli altri, tutti dietro, ma solo perché sono partiti dopo, e li incito e saluto, ormai sono in vista del traguardo e saluto anche il grande Nick che purtroppo non può gareggiare ma che ci ha fatto un servizio fotografico da professionista, alzo le braccia e via, eccomi arrivata!

Poi il solito ritrovo con tutti i compagni e lo scambio di impressioni e battute, si inforca di nuovo la bici per tornare a casa, e a punta sabbioni una birra meritatissima non ce la toglie nessuno!

17991113_10211078722835906_3266626975098531890_n

Bellissima gara, magari trovare sempre queste temperature, ma so già che è impossibile, in compenso la prossima volta devo solo nuotare e staltri si cuccano le parti peggiori, così non morirò di caldo e fatica sotto il sole di Rimini! 😀

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...